In Biocontrollo Agricolo

La Cattedra di bioinsetticidi Idai Nature-UPV ha organizzato una giornata con relatori di alto livello con l’obiettivo di conoscere a fondo il ruolo del biocontrollo nella protezione delle piante

La giornata è iniziata con una relazione del Sig. Emilio Montesinos, Docente e direttore del gruppo di Patologia Vegetale dell’Istituto di Tecnologia Agroalimentare dell’Università di Girona

Queste sono le 10 principali conclusioni:

1.- Il Biocontrollo comprende un ampio ventaglio di soluzioni, quali estratti botanici, feromoni, acidi organici; microrganismi come batteri, funghi, virus e lieviti; e macrorganismi.

2.- Sono tre le zone considerate per registrare prodotti fitosanitari nell’ambito dell’Unione Europea. La Spagna appartiene alla zona Sud, insieme al resto dei paesi con condizioni agroecologiche similari.

3.- Sono 466 le sostanze di base approvate nel Regolamento CE 1107/2009, precedentemente catalogate come alimento o additivo alimentare.

4.- La normativa contemplerà due scenari per una formula: o con un effetto biostimolante, o con un effetto induttore di resistenze, ma non con entrambi allo stesso tempo.

5.- Gli estratti botanici e i microrganismi hanno due principali modalità d’azione: indurre i meccanismi di difesa della pianta e agire direttamente contro la piaga o l’agente patogeno.

6.- Il sequenziamento del genoma si dimostra un fattore di grande interesse per conoscere le caratteristiche e verificare la qualità di un microrganismo al fine di conoscerne l’efficacia e l’effetto in termini di protezione.

7.- Un probiotico è un organismo vivo che dona salute all’ospite.

8.- L’effetto elicitore innescato dopo l’applicazione di una formula non mostra specificità rispetto all’agente patogeno.

9.- Trichoderma longibriachatum è una specie con una grande capacità di adattamento ai terreni salini.

10.- Trichoderma atroviride I-1237 è già registrato in ambito fitosanitario in Spagna e Portogallo per il controllo di esca, eutipiosi e BDA nella vite. Si applica dopo la potatura dei vitigni, spruzzato o direttamente sulle ferite provocate in seguito al taglio. MAGGIORI INFORMAZIONI

Recommended Posts

Start typing and press Enter to search