Category Archives: Noticias

Equibasic: Tecnologia naturale per il controllo dei funghi

Noticias | No Comments

Equibasic è la soluzione perfetta per tutti gli agricoltori che vogliono controllare l’emergenza dei funghi nelle loro colture in modo completamente naturale.
Questo prodotto contiene estratto di equiseto -2g/l – sostanza di base autorizzata a livello europeo, che contiene un’alta percentuale di silicio e crea una barriera fisica che impedisce la penetrazione del micelio dei funghi nella pianta.
È uno strumento molto efficace nella prevenzione e nel controllo di malattie come la peronospora, l’alternaria e la ruggine con uso autorizzato nelle colture orticole, alberi da frutta, bacche e uva.
Il sicilio riduce l’umidità grazie alle sue caratteristiche igroscopiche, attraverso esse vengono eliminate le condizioni di sviluppo del fungo. In breve, Equibasic è il prodotto ideale per quegli agricoltori che desiderano ridurre l’uso di fungicidi di sintesi e hanno bisogno di un prodotto naturale con effetto antifungino.

Vuoi saperne di più? portfolionaturdai@idainature.com

 

controllare l'emergenza dei funghi

controllare l’emergenza dei funghi

Idai Nature lancia ESQUIVE in Portogallo per sconfiggere le malattie del legno della vite

Noticias | No Comments

Si tratta dell’unico prodotto capace di ridurre la mortalità della vite causata da queste malattie grazie al suo Trichoderma atroviride l-1237
Idai Nature riunisce oltre 100 esperti in viticultura nel nord e nel sud del Portogallo per l’evento del lancio del ESQUIVE, il fitosanitario di origine biologico più efficace per controllare le malattie del legno della vite.

Saperme di più: export2@idainature.com

Queste malattie, in modo particolare la esca, la eutipiosi e BDA, considerata da molti come la “filossera dei tempi moderni”, oltre ad avere un effetto molto negativo nella qualità e quantità della produzione, mette a rischio la vita del proprio ceppo.
Lo ESQUIVE é l’unico prodotto capace di ridurre la mortalità della vite causata da queste malattie, grazie al suo Trichoderma atroviride l-1237.
È per questo motivo che tra gli invitati all’evento c’erano le principali imprese vitivinicole dello stato, vivai, rappresentanti di associazioni di viticoltori e alcune università.
Inoltre all’evento partecipò come relatore e padrino d’eccezione, il signor Julián Palacios, esperto internazionale in Viticoltura, proprietario e Direttore Tecnico dell’impresa Julián Palacios-Viticultura Viva.
“Senza ombra di dubbio si tratta di un prodotto che faciliterà molto la vita ai viticoltori”.

Idai Nature presenta nel suo stand di Expo AgroAlimentaria Guanajuato prodotti naturali innovatori e una immagine rinnovata

Noticias | No Comments
  • Scopri una nuova piretrina adatta per l’agricoltura biologica, certificata da OMRI e COFEPRIS. Il prodotto più efficace per il controllo della mosca bianca nelle colture.

Durante gli ultimi anni Idai Nature ha potenziato il suo impegno in essere all’avanguardia in ricerca, innovazione e sviluppo di nuovi input per l’agricoltura. Grazie a questo lavoro, Idai Nature possiede i prodotti più sicuri ed efficaci del mercato.

Come prova di ciò, presentiamo la sua nuova piretrina, adatta per l’agricoltura biologica, certificata da OMRI e COFEPRIS, che é diventato il prodotto più efficace per il controllo della mosca bianca nelle colture, nel rispetto per l’ambiente.

La massima efficacia di SANTEM é conseguenza di un perfetto equilibrio di precisione tra la materia prima e la formula.
(Richieda maggiori informazioni a: portfolioidai@idainature.com)

Tutto questo lavoro, ha portato Idai Nature all’avanguardia in innovazione e lo ha convertito in un referente nella consulenza agronomica a livello internazionale.

Idai Nature apporta un valore aggiunto fondamentale che lo differenza dalla sua concorrenza: possiede un dipartimento tecnico specializzato che offre un servizio di attenzione su misura ai suoi clienti. Questo significa che sono capaci di realizzare il diagnostico della piaga, dare il trattamento adeguato ed aiutare perfino nella commercializzazione.

“In molte occasioni facilitiamo il contatto tra produttori e compratori, in questo modo potenziamo la soddisfazione dei nostri clienti e favoriamo la loro crescita”, afferma Carlos Ledó, CEO dell’impresa.

É importante anche rilevare che, Idai Nature ha rinnovato l’immagine di marca di tutte le sue gamme e linee di prodotto. Nuovi logotipi, etichette, schede tecniche…. Un restyling che introduce uno stilo visuale più colorista e contemporaneo.

Questo cambio non suppone una rottura, ma una continuazione, grazie al quale l’impresa pretende trasmettere l’immagine di una azienda con esperienza che però guarda al futuro con la sfida di continuare a crescere.

Expo Agroalimentaria

Expo Agroalimentaria

10 conclusioni sui meccanismi di azione dei biostimolanti

Noticias | No Comments

La giornata iniziò con la conferenza del Dott. Patrick Du Jardin, uno degli scientifici più importanti a livello mondiale nel campo della biostimolazione.

La Cattedra Bioinsetticidi Idai Nature-UPV ha organizzato una giornata con relatori di alto livello con l’obiettivo di approfondire i meccanismi fisiologici e il metabolismo subagente attraverso i quali i biostimolanti permettono incrementare la loro tolleranza a situazioni di stress abiotico, favorendo così il loro sviluppo.

Queste sono le 10 principali conclusioni:

1. All’inizio i biostimolanti furono definiti come prodotti applicati alle piante per aumentare la resa e la qualità della coltura, non considerando come funzione principale né la somministrazione di nutrienti (come fertilizzanti) né la protezione delle piante da patogeni e piaghe (come prodotti di protezione).

2. I Biostimolanti sono di diversa natura:
a. Sostanze (Sostanza umica, estratto di piante, proteine idrolizzate ed amminoacidi, chitosano ed altri polisaccaridi e composti inorganici)
b. Microorganismi (Batteri e funghi)

3. Nella bozza dei prodotti fertilizzanti della CE, regolata dalla UE, si definisce il concetto di ‘Biostimolante” come segue:
“Il Biostimolante é un prodotto che stimola i processi di nutrizione delle piante indipendentemente dal contenuto dei nutrienti del prodotto; il cui unico obiettivo é di migliorare una o più delle seguenti caratteristiche della pianta o della sua rizosfera:
a. Efficienza nell’uso dei nutrienti (NUE).
b. Tolleranza allo stress abiotico.
c. Caratteristiche di qualità.”

4. Efficienza nell’uso di nutrienti. I biostimolanti possono aumentarli attraverso la crescita delle radici, la solubilizzazione dei nutrienti e il soro apporto, e la traslocazione e distribuzione dei medesimi, modificando la capacità foto-sintetica, la tolleranza allo stress, ecc.

5. Tolleranza allo stress abiotico, il suo meccanismo di azione può agire in 3 momenti diversi:
a. si produce prima dello stress (attivazione del sistema ‘priming’)
b. durante lo stress
c. dopo lo stress (recupero).
Ci si aspetta un aumento della resa quando le piante sperimentano stress e non si aspetta nessuna diminuzione della resa in assenza di detto stress.

6. Caratteristiche di qualità, le quali si presenteranno in pre e post raccolto, o attraverso la regolazione del metabolismo primario e secondario.

7.Le principali sfide che dovranno affrontare i biostimolanti sono nel campo:
a. Scientifico: comprensione dei meccanismi di azione dei biostimolanti, la loro interazione con la pianta e con altri fattori ambientali. Inoltre è necessario risolvere le differenze tra i dati di laboratorio e quelli sul campo.
b. Tecnico: garantire l’efficacia dei campi d’azione e sviluppare una gestione adeguata insieme agli agricoltori, inserendo i biostimolanti in un quadro di “agricoltura di precisione”.
c. Normativo: creare una regolazione coerente basata nella scienza che faciliti l’accesso al mercato e garantisca l’efficacia e la sicurezza dei prodotti.

8. I biostimolanti sono attivatori dei processi fisiologici delle piante, però si ha bisogno ancora di approfondire la loro conoscenza per attribuirgli l’importanza che merita all’interno del mercato.

9. Le micorrize offrono i seguenti benefici:
a. Favoriscono la captazione dei nutrienti minerali del suolo (P).
b. Aumentano la tolleranza a stress biotici e abiotici.
c. Favoriscono il movimento dei nutrienti.
d. Migliorano le proprietà fisico- chimiche del suolo.
e. Migliorano il radicamento e l’assestamento delle piante.
f. Favoriscono la diversità delle comunità vegetali.

10. Le micorrize sono elementi fondamentali per potenziare la resistenza delle piante contro stress prodotti dal cambio climatico: siccità, temperatura, salinità, inquinamento, deficit di nutrienti, malattie e piaghe

Idai Nature e Tradecorp patrocinano WIFI gratuito per tutti i visitatori della Fruit Attraction 2018

Noticias | No Comments

I visitatori riceveranno questo messaggio per collegarsi: “In Idai Nature e Tradecorp siamo così connessi che patrociniamo perfino il wifi gratis”

 

Idai Nature e Tradecorp, azienda di biotecnologia spagnola, continuano a scommettere insieme sull’innovazione e sulle nuove tecnologie patrocinando il primo Wifi gratuito della fiera agraria più importante del paese, Fruit Attraction.

Questo servizio, che permetterà sostenere più di 64.000 connessioni simultanee, “calza alla perfezione con il core business di queste due imprese, in altre parole con l’innovazione continua” ha risaltato Carlos Ledó, CEO di Idai Nature.

Fruit Attraction sarà una delle prime ferie in beneficiarsi del nuovo servizio gratuito di wifi grazie all’ambizioso progetto di rinnovo di tutta l’infrastruttura di connessione wireless in atto in IFEMA.

La direzione di Idai Nature ha spiegato che la vocazione per il servizio e l’orientazione al cliente, é quello che li ha portati ad essere la referenza internazionale dell’Agricoltura Equilibrata.” Con questo patrocinio vogliamo dimostrare agli agricoltori, che per noi la parte più importante sono loro e la nostra vocazione per il cliente” ha concluso Ledó.

 

FRUIT ATTRACTION Hall 7                                                                                                                                                                           

STAND: 7E12

 

 

Idai Nature riceve il Premio PMI dell’Anno in Internazionalizzazione

Noticias | No Comments

Idai Nature ha ricevuto il Premio PMI dell’Anno in Internazionalizzazione che conferisce la Camera di Commercio Spagnola e la Banca Santander, con la collaborazione della Camera di Commercio di Valencia.

 

L’ Organizzazione ha deciso conferire questo premio a Idai Nature per la grande crescita in fatturato estero e per l’apertura delle sue esportazioni a 35 paesi, tenendo in considerazione la sua corta traiettoria; grazie alla sua ultima tecnologia in materia di input per l’agricoltura senza residui chimici, ha conseguito penetrare in numerosi mercati che richiedono soluzioni naturali efficaci contro le sfide che presenta questa essenziale attività umana.
Il suo fondatore, Carlos Ledó, manifestò l’importanza di questo riconoscimento per il prestigio delle Istituzioni ed entità che lo rilasciano, facendo particolare menzione allo staff di tecnici che compongono IDAI NATURE, impegnati nella costante ricerca dell’eccellenza. Allo stesso modo, ringraziò alla Banca Santander per accompagnarli durante tutta la loro traiettoria come impresa, sulla base della ferma scommessa di un progetto innovatore e vincolato alla sostenibilità e alla salute alimentare. E per ultimo fece riferimento all’importanza della comunità Valenciana come una potenza innovatrice di primo grado per la Biotecnologia, Biomedicina e Bioeconomia e alla sfida di diventare un punto di riferimento nazionale ed internazionale per questi ambiti.
I Premi PMI dell’Anno pretendono riconoscere il lavoro e il contributo delle piccole e mediane imprese, la cui attività è fondamentale per la creazione di posti di lavoro e la generazione di ricchezza e che, grazie alla loro dedicazione e duro sforzo, lo rendono possibile.

 

La Cattedra di Idai Nature analizza i meccanismi di azione dei biostimolanti per la produzione vegetale

Noticias | No Comments

La Giornata inizia con la conferenza del Dottor Patrick Du Jardin, uno degli scientifici più importanti a livello mondiale nel campo della biostimolazione

 

La Cattedra Bioinsetticidi Idai Nature, che si impartisce nell’ Università Politecnico di Valencia, impulserà l’analisi dei meccanismi di azione dei biostimolanti per la produzione vegetale il prossimo 8 novembre nella sala atti della Scuola Tecnica Superiore di Ingegneria Agronoma di Valencia .

Oggigiorno, esiste un grande interesse da parte del settore agricolo per conoscere a fondo le nuove soluzione e tecnologie che massimizzano la resa delle colture e permettono all’agricoltore differenziarsi dalla sua concorrenza.
L’obiettivo di questa giornata é, dunque, quello di approfondire i meccanismi genetici e molecolari soggiacenti grazie ai quali i biostimolanti favoriscono la crescita delle piante e la loro tolleranza alle situazioni di stress.
La Giornata inizia con la conferenza del Doctor Patrick Du Jardin, uno degli scientifici più importanti a livello mondiale nel campo della biostimolazione. Essere l’autore e il ricercatore di oltre 200 casi scientifici, avere l’appoggio delle istituzioni ed università a livello mondiale per il suo lavoro, oltre al proprio Titolo Accademico di Dottore della Facoltà di Scienza Agronomica di Gembloux della Università di Liège (Belgio), fanno sì che Patrick Du Jardin acquisti un grande prestigio.
La seconda conferenza sarà offerta dalla Doctora Nuria Ferrol González, ricercatrice scientifica del Consiglio Superiore di Ricerche Scientifiche (CSIC) con una amplia esperienza nel settore e specializzata nello studio dei meccanismi molecolari del trasporto di nutrienti in micorrize arbusculari
“Conoscere i meccanismi di azione dei biostimolanti è vitale per sviluppare le formulazioni più efficaci e dare consulenza precisa sul loro uso, è per questo che é vitale approfondire questi concetti in questa giornata” spiega Carlos Ledó, Direttore Generale di Idai Nature.

 

Lo stand di Idai Nature e Tradecorp conterà con la presenza dell’atleta olimpica Concha Montaner

Noticias | No Comments

“Dai il passo all’ Agricoltura Equilibrata”

 

Montaner consapevolizzerà gli agricoltori dell’importanza di puntare su un’ agricoltura più sana e più sostenibile

 

“Sportivo di alto rendimento si è 365 giorni all’anno, così come lo è un agricoltore”,”, afferma Concha Montaner, l’atleta spagnola di riconosciuto prestigio internazionale, che quest’anno sarà nello stand di Idai Nature e Tradecorp nella Fruit Attraction per consapevolizzare gli agricoltori dell’importanza di “dare il passo” alla Agricoltura Equilibrata.

“Ogni giorno siamo sempre più esigenti quando acquistiamo alimenti sani e sicuri. Gli agricoltori devono sforzarsi per non rimanere indietro in questa corsa verso una nuova agricoltura”, in questo modo, Montaner spiega il parallelismo tra la sua esperienza e la sfida in cui si trova il settore agricolo in questo momento.

La saltatrice di longitudine che mantiene il titolo del maggior salto della storia con 6,92 metri all’aria aperta offrirà, durante la sua permanenza nello stand, conferenze per parlare dei punti chiave che le hanno permesso partecipare in 4 Olimpiadi e mantenersi nel vertice del livello competitivo durante 14 anni.

L’Agricoltura Equilibrata è il risultato del rispetto dell’essere umano verso l’ambiente in cui vive e di conseguenza dell’esigenza del mercato, che non solo accetta produrre e consumare, ma anche esige farlo seguendo la filosofia verde e sostenibile.“Vogliamo trasmettere agli agricoltori che è il momento di dare il passo e che noi siamo pronti ad accompagnarli in ogni fase del processo”, ha spiegato Carlos Ledó, CEO di Idai Nature.

Inoltre, lo stand congiunto di Idai Nature e Tradecorp offrirà uno spazio tematizzato che permetterà ai visitanti salire sul podio con Montaner e fare una fotografia di ricordo con le sue medaglie.

 

FRUIT ATTRACTION Hall 7

STAND: 7E12

Idai Nature in una ricerca pioniera per porre fine ai problemi del legno della vite in forma naturale

Noticias | No Comments
  • Idai Nature forma parte del gruppo operativo Vitinnat cofinanziato dalla Unione Europea e dal Ministero dell’Agricoltura

Le malattie del legno sono una delle maggiori preoccupazioni dei viticoltori e tecnici, poiché solo in Spagna possono arrivare a causare la perdita annuale di circa 600 milioni di euro, a causa della necessità di riforestazione delle piante molto affettate o morte.

Per questo motivo, l’Unione Europea, attraverso il Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Rurale e il Ministero d’Agricoltura, ha deciso cofinanziare il progetto Vitinnat, una ricerca pioniera che assume la sfida di porre fine ai problemi del legno della vite in forma naturale.

In modo specifico, Vitinnat ha come obiettivo quello di implementare soluzioni naturali efficaci per il controllo delle malattie del legno della vite, per quel che riguarda la sanità della coltura e la sua produttività, ed anche la qualità dell’uva e del vino risultante.

Idai Nature fa parte di questo gruppo operativo extra autonomo, con l’obiettivo di ottenere un nuovo prodotto naturale, effettivo e stabile che risolva questa problematica e che sia suscettibile di essere utilizzato in agricoltura biologica ed aiuti a ridurre l’uso delle materia attive di origine chimico nella coltivazione della vite.

La creazione di questo formato da parte di enti delle comunità autonome di Extremadura, Castilla e León, Comunità Valenciana e Comunità de Madrid, é stata possibile attraverso l’Associazione Europea per l’Innovazione in materia di produttività e sostenibilità agricola (AEI-agri),